Autore Topic: 30/04/17-90 IS MAGIC-TRICESIMO(UD)con REGINA, EINSTEIN DR DJ E SILVIA COLEMAN!!!  (Letto 1555 volte)

Offline Emperor Absolutus

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *
  • Post: 3558
  • The Italian SuperEuroDancer
    • E-mail


RITORNA PER LA SECONDA VOLTA DOPO SETTE ANNI

SEGNATEVI QUESTA DATA: 30 APRILE 2017

LA TOP DELLE TOP DELLE SERATE ANNI '90, L'UNICA, ORIGINALE, INIMITABILE, IRRAGGIUNGIBILE, IRREFRENABILE

L'UNICA CHE TI FA PROVARE LE VERE EMOZIONI

CHE DALL'INIZIO ALLA FINE TI TIENE I PIEDI INCOLLATI ALLA PISTA

90 IS MAGIC

A TRICESIMO (PROVINCIA DI UDINE) - RISTORANTE BELVEDERE

TRE GRANDI OSPITI DAL VIVO - REGINA, EINSTEIN DR DEEJAY E SILVIA COLEMAN !!!!!!



-- :: THE ITALIAN SUPEREURODANCER :: --

Offline Emperor Absolutus

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *
  • Post: 3558
  • The Italian SuperEuroDancer
    • E-mail

Borsa, cusciono 90s e striscione, direi c'è tutto


Prima di partire per l'avventura, al bar dalla bellissima Afriola


Andy Life, Triack78 ed Emperor Absolutus nella tratta Milano Venezia


La sala della 90 IS MAGIC in fase di preparazione


Lo splendore del salone del Belvedere


Andy Life e Triack78


Il gentilissimo personale del Belvedere attacca il nostro amato striscione


Striscione attaccato !!


Andy Life testa i nostri letti


Letti a castello per Andy Emperor e Triack


A tavola, alla salute di tutti


Iniziano ad arrivare i primi novantici


L'atmosfera inizia ad infuocarsi


Il pubblico inizia ad acclamare


Regina !!


Il pubblico sotto le luci blu


La carica di Regina


Regina canta e dietro i due Super Dj Alex e Max


Regina con Emperor Absolutus !!


Emperor Absolutus con Lady Shamiira e compagno !!


Emperor Absolutus, il compagno di Katya e Silvia Coleman !!!


Lady Shamiira e Nuelle!


Nuelle con Emperor Absolutus!!


Nuelle ed Andy Life!


Triack78 e Nuelle!


Eistein Dr Deejay all'opera


Einstein Dr Deejay autografa cd e vinili


Emperor Absolutus e Einstein Dr Deejay !!


Anche a fine serata, lo striscione stavolta non è caduto e continua a splendere


Il pubblico delle 3 di notte


Emperor Absolutus con la nuova amica Lara super partecipante di 90 IS MAGIC


Ringraziamenti e saluti dopo la serata


Andy Life in consolle, uno dei veri protagonisti di questa serata


Emperor Absolutus e Max Zuleger in consolle


Prima di togliere lo striscione, Emperor Absolutus con i due grandi organizzatori

FOTO DA PARTE DEL FOTOGRAFO UFFICIALE DELLA "90 IS MAGIC"



















































































































































































































DOWNLOAD

FOTO
Scarica da qui il pacchetto completo delle foto in ottima qualità !!!!

ESIBIZIONI
Scarica da qui l'esibizione integrale di Silvia Coleman !!!!

*      *      *

Ho sperato veramente con tutto il cuore che, dopo la prima data del 31 ottobre 2016, la serata “90 IS MAGIC” fosse tornata con cadenza regolare, esattamente come avveniva fino a 8 anni fa. Questo significa che mi aspettavo che la prossima data fosse il 30 aprile. Per fortuna, ero stato rassicurato già subito dopo il primo evento. A meno di clamorosi impedimenti dell’ultimo momento, la data era confermata.
Così, con ben 6 mesi di anticipo, avevo iniziato ad avvisare tutti i miei amici del forum, in particolare i più affezionati, quelli che di solito non si perdevano una “90 IS MAGIC”. In particolare gli amici di Milano.
Anche se ne ero sicuro già prima, ho avuto la conferma durante la serata del 31 ottobre: la 90 IS MAGIC è veramente l’evento top, il numero uno di tutti. Per anni, dopo l’interruzione improvvisa dell’evento, avevo cercato un punto di riferimento per i veri appassionati del genere Dance anni ’90 che popolavano il mio forum, e i gruppi su Facebook collegati a questa musica. Avevo trovato qualche serata qua e là, ma nessun evento che meritasse di diventare il raduno ufficiale. Dal 31 ottobre 2016, questo raduno ufficiale è di nuovo presente, con mia immensa gioia.
Sapete, vi confido questa ultima cosa poi passiamo a raccontare le vicende di quest’altra incredibile avventura. La 90 IS MAGIC è molto più di una festa anni ’90. E’ un momento di evasione dai problemi quotidiani. E’ un momento di comune energia positiva da condividere tutti insieme, non importa chi siamo, da dove veniamo, di che sesso siamo. In questo momento siamo uniti.
Ogni evento targato 90 IS MAGIC è una storia a sé, ogni volta sono emozioni intense e diverse dalla volta precedente. Perché anche se ogni volta ci sono gli onnipresenti come noi, ci sono sempre nuovi protagonisti, nuovi artisti ospiti che la rendono unica. Il primo momento di grande gioia l’ho avuto a un mese dalla data dell’evento, quando in anteprima ho avuto dai due organizzatori Alex e Max il volantino di presentazione dell’evento. Che felicità ogni volta quel momento. In realtà, ancora pochi giorni prima avevo avuto da loro la soffiata di quali sarebbero stati gli artisti ospiti presenti, e già lì ho provato una forte emozione: REGINA, EINSTEIN DR DEEJAY e SILVIA COLEMAN !!!! Tre nomi fantastici, tre nomi che rappresentano dei punti saldi e fermi della nostra cultura. Un musicista (Einstein Dr Deejay) e due cantanti, ma non due semplici cantanti, due cantanti con una voce eccezionale. In particolare, una che si è affermata alla fine degli anni ’90 (Regina) e in tutte le sue canzoni affiora e risalta la sua straordinaria timbrica vocale. Poi Silvia Coleman, a me tanto cara per i pezzi Eurodance di inarrivabile bellezza.
Nonostante le difficoltà personali di ognuno di noi, la vita che presenta sempre nuove sfide, purtroppo spesso in negativo, è di fondamentale importanza per me esserci alla 90 IS MAGIC. Così, anche questa volta. Di solito la mia organizzazione prevede due compagni di viaggio insieme a me, per un’organizzazione ottimale dello spazio dentro la mia macchina, che come molti di voi sanno non dispone del baule, interamente occupato dai subwoofers. Fin dall’inizio, due uniche certezze: Emperor Absolutus e Triack78. I pilastri siamo noi. Il terzo, invece, se la gioca. Avrebbe dovuto venire una mia cara amica di origine rumena, poi è stata bloccata dalle vicissitudini familiari. Sarebbe stata per lei la prima volta. Allora poi ho invitato un’altra amica, di origine salernitana ma spesso presente anche al Nord Italia. Purtroppo neanche lei alla fine è riuscita a venire. Sarebbe stata anche per lei la prima volta. Peccato, davvero, per loro due. Io avevo anche prenotato la camera tripla nell’albergo Belvedere, oltre che i tre posti al ristorante. Poi oltre che per la compagnia, un terzo compagno di viaggio è sempre il benvenuto anche per dividere le spese del viaggio. Ma alla fine c’è stato un bellissimo colpo di scena a riguardo: è vero, non vengono più le due amiche, tra l’altro donne molto belle, una di loro anche single, sarebbero state un’ottima compagnia da un certo punto di vista. Però.. al posto loro viene una persona per me davvero importante, si può dire un altro pilastro di tutta l’impalcatura anni ’90 che abbiamo creato e sostenuto nel corso degli anni: il mitico Andy Life. Ne parlerò dopo diffusamente. Anche questa volta ho sparso naturalmente la notizia anche tra gli amici di Milano, con la speranza, anche fino all’ultimo momento, che qualcuno di loro potesse unirsi a noi, in una di quelle proverbiali macchinate che tanto ci esaltavano fino ad anni fa. Purtroppo, ognuno di loro ha la sua vita ed i loro impegni, e una trasferta tale sarebbe risultata troppo impegnativa per loro. Per loro.. MA NON PER ME. Io dovesse cascare il mondo, ALLA 90 IS MAGIC CI VOGLIO ANDARE. Non me ne importa niente dei chilometri, non me ne importa niente che ogni volta invecchiamo di 6 mesi e abbiamo uno o due capelli bianchi in più. Per me 90 IS MAGIC vuol dire rigenerazione. Se nei 6 mesi che intercorrono tra un evento e l’altro invecchiamo, io durante questa serata RINGIOVANISCO.
Un ampio pensiero mi sento di dedicarlo anche al mio più caro amico The Big G.. Era presentissimo con noi il 31 ottobre, questa volta non ce l’ha fatta ad essere dei nostri per ragioni che naturalmente sono private. Però anche da lontano ha vissuto insieme a noi con la testa e con il cuore ogni singola emozione, ha saputo le news dettagliate, ha visto le foto. Insomma, anche se non presente fisicamente, era uno di noi. Abbiamo combattuto fino all’ultimo perché anche lui fosse presente, purtroppo a volte ci dobbiamo arrendere alle situazioni. Abbiamo festeggiato anche per te amico mio !!!!
Inoltre, prima dell’attesa data, vengo a conoscenza di due altre importantissime presenze: la ballerina coreografa Nuelle, mia carissima amica, e la mia amata Super Dj 90 Lady Shamiira, per entrambi dedicheremo ampio spazio quando le incontrerò.
La mattinata del 30 aprile 2017 è limpida, abbastanza serena come meteo, la temperatura è primaverile e gradevole, non eccessivamente né calda né fredda qui a Torino. Come al solito ho un programma ben preciso, non perché solo un programmatore, ma perché mi piace fare tutto con calma, godendomi momento per momento, e per far questo bisogna avere le idee chiare su cosa si vuol fare.
Dopo aver assolto ai miei doveri religiosi con la Santa Messa, alle 11 preparo la borsa con le robe da cambiare, lavare, gli eventuali cd da regalare, ricarica batteria per il telefono. In tutto questo non si può dimenticare lo striscione del sito danceanni90, dopo sei mesi ricordo esattamente il posto in cui lo avevo lasciato. Di solito svolgo qualche pratica di rito per darmi la carica necessaria per affrontare la entusiasmante avventura. Questa volta ho deciso che per iniziare alla grande il viaggio, vado a trovare la stupenda fotomodella di origine albanese Afriola che lavora in un bar nella zona di Torino Nord, non distante dall’imbocco dell’autostrada, quindi anche molto comodo. Non ero sicuro di trovarla, ma invece l’ho trovata. Come promesso le ho regalato un altro cd che le servirà per continuare la collezione dei nostri lavori, e le ho proposto di posare per noi in una meravigliosa foto, che trovate nell’album della serata. Ho deciso di andare da lei a fare colazione, non solo per la sua avvenenza, ma anche per la sua gentilezza e cordialità, educazione. Una ragazza senza dubbio diversa da tutte le altre dai modi superficiali, sbrigativi, a volte maleducati. Una ragazza che ti sa sorridere, ascoltare, che non ti chiude la porta in faccia, neanche mentre sta pulendo eheh.
Dopo questa piacevole visita, senza indugi mi metto in viaggio con anche la musica a palla, rifornimento di GPL e poi a sfrecciare lungo l’autostrada, sinceramente sono già in ritardo, ma ho avvisato i miei due compagni di viaggio, che mi aspettano a Milano.
Tra il sole sempre splendente e l’autostrada libera da traffico, arrivo al luogo dell’appuntamento alle 14,45 come annunciato. Anche dentro Milano non trovo traffico, d’altronde è Domenica. Il caso vuole che arrivassero insieme all’atrio di uscita della metro, sia Triack78 che il mitico Andy Life !!
In particolare, Triack78 è reduce da una settimana abbondante di ferie. Mi aspetto che arrivi a questo appuntamento carico a palla, ed infatti così è!! Non ha certo deluso le aspettative. Un rapporto di amicizia, quello tra me e lui, che si consolida ogni giorno anche tra i banchi di lavoro.
Con Andy Life invece, un bagaglio di esperienze vissute insieme iniziato molto prima!! Ci ha scoperti nel lontano 2008 o 2009.. e da quel momento ci ha sempre seguiti con passione. Veramente incredibile che non sia mai stato a una 90 IS MAGIC prima d’ora, quando me l’ha detto non ci stavo credendo. Evidentemente, ci ha conosciuti in un momento in cui questa serata era già entrata in “pausa”, altrimenti sarebbe venuto eccome!! Ma soprattutto, una persona deliziosa con cui condividere discorsi e passioni come la Dance music. Come dimenticare le nostre mitiche trasferte al mare con Mauro di Asti, in cui passavamo insieme solo una giornata, ma ricca di mare e musica.
Già a Milano si avverte l’adrenalina nell’aria, partiamo subito, siamo già un po’ in ritardo. Giusto una pausa al primo autogrill per mettere qualcosa per pranzo sotto i denti, dato che nessuno di noi ha mangiato, ma senza esagerare, perché ci aspetta un lungo viaggio, dobbiamo essere in forma per la sera, inoltre sappiamo già che ci aspetterà una succulenta cena perché io e Stefano conosciamo il ristorante Belvedere.
Dopo la pausa pranzo (che brutto però chiamarla così, sembra di essere in ufficio ahah), si riparte di gran lena e stavolta oltre alle conversazioni spazio alla grande musica, l’imperativo è solo uno: DANCE MUSIC. Passiamo da una prima parte del viaggio, in cui ci deliziamo con i dischi più gradevoli del panorama Dance attuale, gli ultimi megamix, a una seconda parte del viaggio, diciamo da Padova in poi, in cui sulla nostra macchina suona solo ed esclusivamente musica Dance 90s. Ecco, esatto, inizia qui la vera e propria fase di preparazione per la serata. E’ quando sulla macchina cominciano a suonare le sonorità, i bassi modulati, le melodie e i cantati della Eurodance che entriamo veramente nel clima. Un vero toccasana per Triack78, che apprezza molto meno rispetto a noi la Dance attuale. Del resto, stiamo affrontando questo viaggio in nome della Classic Eurodance. Così, uno dopo l’altro, suonano in successione i minimix della DeeJay Family, Dj Gangas. Tutto materiale sceltissimo di prima categoria, solo i passaggi più belli e i dischi più esaltanti. Non tutti i dischi famosi, naturalmente, anche spazio alle chicche.
In men che non si dica trascorriamo anche il tratto da Venezia a Udine, ancora con il chiaro, tra l’altro. Solo negli ultimi chilometri mettiamo in pausa la musica per ascoltare la voce del navigatore, che in men che non si dica ci conduce dritti davanti al Belvedere, pur con qualche indicazione che ci fa fare un po’ di confusione negli incroci, per fortuna il Google Maps ci riporta sempre sulla retta via !!
Che emozione ragazzi.. non ricordo esattamente la strada ovviamente, avendola fatta solo una volta sei mesi fa, ma ricordo benissimo i momenti prima di arrivare, quando dalle strade delle campagne udinesi, dolcemente si alza questa collinetta.. Ricordo perfettamente queste salite, che annunciano in modo così inequivocabile che finalmente ci siamo, siamo arrivati, la casa di noi appassionati veri è a un passo. Impossibile non notare i deliziosi cartelli con la scritta “90 IS MAGIC” e la freccia lungo la strada. Anche la volta scorsa li avevo notati, davvero incredibile quanto Max e Alex abbiano organizzato le cose in modo minuzioso, ammetto che io stesso anche studiando parecchio non avrei saputo fare di meglio. Qua entra in gioco tutta l’esperienza, la bravura di due organizzatori, oltre che affermati Dj.
E poi magicamente, dopo l’ultima rotondina e l’ultima salita, appare quasi per magia questo luogo incantato, quasi come un castello in mezzo alla foresta. Due uomini con l’uniforme, gli indicatori dei parcheggi, un posto bello comodo che sembra aspettare noi. Sono circa le 19,30, esattamente l’ora in cui ci siamo prefissati di arrivare per fare tutto con calma.
Per prima cosa, prendere in mano lo striscione, prima ancora che le valigie. Penseremo dopo alla nostra sistemazione in albergo, adesso quanto è più importante è andare a riabbracciare Max e Alex. Purtroppo la geografia vuole che ci possiamo vedere solo due volte l’anno, in occasione di questo meraviglioso evento. Sicuramente, meriterebbe vedersi di più, peccato veramente che stanno dall’altra parte della Pianura Padana. Ci sono già diverse persone sia davanti che dentro il ristorante, diverse belle donne, ma adesso non me ne curo, perché voglio subito trovare Alex e Max. Per me stasera, lì dentro, sono loro le due persone principali.
Nell’atrio trovo già la prima eminente personalità della serata, un assoluto protagonista che presenteremo benissimo durante la sua esibizione: Claudio Zennaro, in arte Einstein Dr Deejay, il re delle tastiere. E’ già pronto a farci saltare anche se mancano diverse ore alla sua esibizione. L’ho conosciuto per la prima volta nel lontano 2007, agli albori del sito danceanni90. Ora lo ritrovo qua, dopo 10 anni, quasi che sia anche lui insieme a noi quando abbiamo festeggiato i 10 anni di vita del forum. Non poteva iniziare meglio la serata, davvero.
Mi dirigo subito in sala, so perfettamente che li troverò entrambi Alex e Max lì. Infatti, intento a preparare come sempre ogni cosa alla perfezione, proprio al centro della sala trovo il super ALEX B, concentratissimo, ma quando mi vede ovviamente si lascia andare in un grido di euforia e un abbraccio. Sempre veramente speciale il momento in cui faccio l’ingresso per la prima volta nella sala vuota e li trovo. Molto emozionante. Poco dopo finalmente trovo anche Max.. anche lui concentratissimo, ma felicissimo di vedermi. E anche io. Forse, tra i due, Alex è quello un pochino più pazzo e più esuberante in senso positivo, Max invece è quello un poco più moderato di carattere, ma anche lui sprigiona una simpatia contagiante. Entrambe sono persone squisite, e devo essere sincero, non vado là solo per il super evento, ma anche per vedere loro approfittando di questa occasione, perché davvero c’è un legame di amicizia e ammirazione reciproca per quello che siamo e quello che facciamo, che va ben oltre la Dance anni ’90.
Dentro la sala, un’altra grande sorpresa. Non pensavo di incontrarla già ora, ma la magia della 90 IS MAGIC è anche questo. Ricordiamo la volta scorsa il 31 ottobre, avevamo incontrato Nathalie dei Soundlovers in autogrill lungo la strada. Questa volta, ho il piacere di vedere la grande Silvia Coleman già all’opera mentre sta facendo le prove !! Rappresentante di un genere musicale per me unico e insuperato. Nella sala ancora vuota, rifulge la sua voce potente. Come rifulge anche il suono dell’impianto che stanno provando.
Ma bando alle ciance, è il momento di mettersi al lavoro. Innanzitutto lo striscione. Io mi ricordo benissimo dove era posizionato la scorsa volta, e sono confidente che ci sono ancora i chiodi ben piantati nel muro, che non li abbiano tolti, consapevoli del fatto che un evento come quello del 31 ottobre non poteva restare isolato, sicuramente si sarebbe ripetuto. Prontamente arriva il personale del Belvedere con la scala, sembra che si ricordino tutto alla perfezione, ormai sono preparati. La loro gentilezza è notevole. Alcuni locali mi hanno chiesto di arrangiarmi da solo, invece loro mi fanno da soli tutto il lavoro. In men che non si dica, lo striscione è pronto per essere visto dal mondo novantico !! E stavolta, è ben fisso e non cadrà !!
Dopo la sistemazione dello striscione, un altro momento a cui tenevo: la visita dell’impianto stereo della macchina da parte di Max e Alex. Grazie Alex, che nonostante il pochissimo tempo a tua disposizione, nell’impegno dei preparativi, hai trovato il modo di accontentarmi anche in questo. Purtroppo non abbiamo potuto suonarlo, a causa delle possibili proteste dei vicini, però almeno l’hai visto, questo per me già vuol dire molto.
Abbiamo appena il tempo di sistemare le robe in camera, lavarci e cambiarci, prima della cena. Facciamo il nostro ingresso in questa camera bellissima, allestita da pochi mesi. Ricordiamo infatti che il 31 ottobre l’albergo nella struttura del Belvedere non era ancora pronto. Adesso non solo è pronto, ma è stato fatto anche un ottimo lavoro. Design, pulizia, funzioni, tutto al top. Inoltre la struttura con i letti a castello ci ricorda un po’ la nostra infanzia e adolescenza, come se tutto fosse a tema anni ’90 stasera.
Verso le 20,30, puntuali, come ci avevano detto, scendiamo per la cena. Purtroppo questa volta non abbiamo il tavolo accanto a quello degli organizzatori, però posso capire che le prenotazioni erano tante, e io ho dato la conferma telefonicamente quando mancavano ormai pochi giorni, quindi ci sta. Siamo in ogni modo liberi di andare a salutare quando vogliamo loro e gli artisti!
Ci hanno allestito invece un tavolo al primo piano, nell’estrema eleganza. Quasi subito iniziano le portate, dall’antipasto al primo. Devo dire che, sarà per il lungo viaggio che ci ha fatto venire più fame, sarà anche per la mia golosità innata, quasi subito mi distinguo e chiedo il bis delle portate ai camerieri, a volte suscitando un poco di imbarazzo. Ma in particolare, chiedo il bis per le lasagne e per la torta finale, non per le altre portate. Nonostante la richiesta un po’ imbarazzante, si mostrano gentilissimi e trovano anche il modo di accontentarmi. “L’ho rubata. Ma non me lo chiedere più!” queste le parole del cameriere quando mi ha portato la seconda razione di lasagne. Per quanto riguarda la torta finale, invece, ho chiesto il bis con un barbatrucco, infatti mi hanno portato la fetta di torta senza la panna, mentre tutte le altre fette la avevano. Ma come !! Proprio per me che sono amante, estimatore, portano una fetta di torta senza la panna?? Passiamo attimi un poco imbarazzanti, in cui io spero che mi portino un’altra fetta di torta con la panna, Andy e Stefano aspettano con pazienza i miei infantili capricci. Ma alla fine dobbiamo rompere questa attesa un poco ridicola, allora ci mettiamo a mangiare quello che ci hanno portato. Tanto non mancherà lo stesso il colpo di scena: mi portano un’altra fetta.. ma anche questa senza panna !!!! Quando arriva, è l’ilarità generale.
Dopo la cena, assolutamente squisita, saliamo ancora un attimo in camera per permettere anche a Andy Life di fare la doccia (prima l’avevo fatta solo io).  Dopo essermi scambiato un po’ di messaggi Whatsup con gli amici che verranno in pista, soprattutto la fantastica Nuelle e Katya Lady Shamiira che mi conferma di stare arrivando, anche Andy Life esce dal bagno, non senza aver causato un poco di allagamento con l’acqua della doccia, ma non fa niente, l’importante è che siamo pronti, ognuno con la nostra uniforme. Tre ragazzi in apparenza normali che rispondono ai nomi di Andrea, Stefano e Nicola, si trasformano in questa occasione per assumere le sembianze rispettivamente di Andy Life, Triack78 ed Emperor Absolutus. Questi i nostri nomi di battaglia. Io però ce l’ho anche stampato sulla maglietta il nome.
L’ingresso in pista è sempre positivamente emozionante: da una visione precedente della pista completamente vuota, con le luci normali accese, entriamo verso le 23,30 con la pista già piena zeppa di gente, le luci psichedeliche caratteristiche degli anni ’90, la NEBBIA, forse più accentuata rispetto alla scorsa volta, forse a tratti anche troppo, infatti mi impedirà di fare bene alcune foto. Però tutto questo contribuisce a creare la giusta atmosfera, a sentirci immersi nella caratteristica atmosfera degli anni ’90. E poi che dire dello striscione, poche ore prima l’abbiamo tirato su, adesso splende di colori diversi a seconda dei momenti di luce che lo illuminano. Un po’ fucsia, un po’ blu, un po’ rosso. Insomma, uno spettacolo quasi ipnotizzante. E poi una nota di euforia merita anche la consolle.. una consolle Vintage al 100%, con i piatti, in questa serata verranno suonati solo e unicamente vinili, lo ribadiamo ancora una volta, questa è una serata anni ’90 vera, deve ricreare al 100% l’atmosfera. Insomma, questi sono i sapori perduti di una volta, non la tecnologia moderna che se a volte ha agevolato la musica, altre volte ha fatto perdere il gusto del classico.
Entriamo quando la fase del preserata sta ormai per volgere al termine, ma sentiamo ancora alcuni dischi molto piacevoli del preserata come le canzoni pop delle Spice Girls, alcuni pezzi House e Techno dei primi anni ’90, con un ritmo un po’ più lento, quindi ancora adatto a questa parte della serata.
Però.. da mezzanotte in poi.. come da attese, aspettative.. lo spazio è stato solamente della grande musica Eurodance, quella che aspetto con trepidazione ogni volta che faccio l’ingresso a una serata anni ’90. Cosa sarebbero stati gli anni ’90 senza la Dance, mi chiedo. Devo fare i complimenti ai Dj perché hanno messo davvero i pezzi giusti ai momenti giusti. Quando è il momento di scaldare a dismisura la pista, partono i pezzoni sempre verdi, i cult, gli intramontabili “The rhythm of the night” di Corona e “Rhythm is a dancer” degli Snap. Ogni volta che partono questi due dischi è il delirio, ma noi sappiamo bene che in realtà è solo l’inizio dell’apoteosi. Perché so benissimo quante meraviglie ci sono nel repertorio di Max e Alex, pronte per essere assaporate. Non mancano naturalmente i dischi dei Paradisio, di Alexia, degli Eiffel 65 e tanti altri. Perché questi fanno parte in modo indelebile dei nostri ricordi.
Da notare, forse proprio di più in questi momenti, la presenza di ragazze bellissime in pista. Del resto, siamo quasi al confine con la Slovenia. Andy Life trova anche l’occasione di conoscere una di loro, dimostrandosi il “latin lover” più intraprendente di noi tre.
Quando l’atmosfera è già molto accesa, verso l’una o poco prima, fa il suo ingresso il primo attesissimo ospite della serata, la cantante, ma che dico cantante, direi DIVA REGINA, di origine brasiliana, una voce calda, ma nello stesso tempo dolcissima e molto potente. Quando sale sul palco lei, mi sento subito avvolto della sensazione di affetto che sa infondere. Naturalmente ci delizia con i suoi successi, prima KILLING ME SOFTLY in versione Dance, poi la celeberrima, forse la più famosa di tutte, DAY BY DAY, la canzone per cui la maggior parte della gente la ricorda. Però poi una grande sorpresa, vederla cantare anche la superba WHAT CAN YOU DO, per noi appassionati veri forse il disco più bello. Non era scontato che la cantasse. Oltre alla performance, quello che mi emoziona a me che ho sempre la fortuna di assistere a tutta l’esibizione da sotto il palco, sono i suoi sorrisi, i suoi saluti affettuosi che rivolte a me ma anche a tutti i ragazzi del sito danceanni90. Durante la sua esibizione, diverse volte il grido di saluto di ringraziamento nei nostri confronti parte chiaro e limpido. Che donna ragazzi. Una meraviglia di donna, prima ancora che di cantante.
Per fortuna, tra un’esibizione e l’altra c’è una parte di mixato, questo mi consente ad andare finalmente a fare un po’ di foto con le superstar presenti, e di salutare alcuni cari amici che finora non avevo avuto l’opportunità di salutare. Innanzitutto, proprio in questi momenti ho l’onore di conoscere in pista la bionda Lara, un’amica che è SEMPRE veramente presente alle serate 90 IS MAGIC, non se ne perde una. Con mio grande piacere, si presenta e mi chiede se sono io il ragazzo del forum danceanni90 che salutano sempre in diretta Max e Alex. Già, perché davvero bellissimo come ci trattano, come ci considerano, gli innumerevoli saluti al microfono per noi, che da anni sosteniamo viva una realtà sempre più bella. Una ballerina davvero scatenata, del resto con quel fisico tonico è agilissima !! Ho avuto la fortuna di scattare foto con lei e di scambiare contatto. Ma sapete, sono queste le conoscenze che mi rendono davvero felice ogni volta che partecipo a questo evento. Perché siamo tutti lì, tutti insieme, e tra le persone più affezionate è normale che nasca l’amicizia.
Mi dirigo nella classica zona “dietro le quinte”, dove so di trovare la mia cara amica Regina, per un saluto, un abbraccio. Sono anni veramente che non la vedo. Le sorprese in quella zona non si fanno per niente attendere.. perché si gira e mi riconosce, lei, la Dj anni ’90 per eccellenza e consentitemi di dire che le altre sono solo imitazioni, LADY SHAMIIRA !! Sì, lo dico veramente. Per me tu Katya sei l’unica originale Dj anni ’90. Questo so che non vuol dire assolutamente che sei l’unica che suona anni ’90, ma la prima persona femminile che mi viene in mente alla consolle, quando si tratta di queste serate, SEI TU, solo tu, perché tu rappresenti al 100% lo spirito, l’esperienza, la passione, l’entusiasmo di suonare i nostri amati brani in vinile. Una grande esperta, da cui c’è sempre, sempre da imparare. Ma poi anche l’affetto che provo per questa amica, che non mi ha mai abbandonato. Nel corso degli anni, sempre vicini nonostante i centinaia di km che ci dividono. Inoltre, la trovo davvero in forma, ma proprio con un fisico eccezionale !! A differenza di me.. Ho anche l’onore di conoscere il tuo compagno, non pensavo che da Cuneo si sarebbe fatto anche lui questo viaggione, merita davvero la lode!
Un po’ più in là incontro finalmente la ballerina, ma come posso dire, più dolce, più brava, più affermata, più tenera, la deliziosa Nuelle, Manuela. Anche con lei sono passati anni, almeno 2, se non 3 dall’ultima volta che ci siamo visti. Ma ci voleva proprio la 90 IS MAGIC, per radunarci. Innumerevoli i suoi impegni con la danza, ma non solo, con la scuola di danza, gli show, ma anche il canto, perché ultimamente ha sfornato singoli uno più bello dell’altro, collaborazioni con Dj oserei dire a livello europeo. Insomma, un’artista, assolutamente non da meno di quelle che si stanno esibendo sul palco. Anche lei ha nel cuore questa musica, e bisognava sfatare questo mito secondo cui non era mai stata a una 90 IS MAGIC. Anche lei, in forma smagliante, mi state veramente sfigurando ragazze. Poi un abito da far perdere la testa.. ma chi dovevi conquistare questa sera?! Sembra veramente che per lei gli anni non passino mai. Non il minimo segno di sfioritura, nei suoi contorni, nel suo volto, nella sua pelle. Un’eterna giovinezza. Sicuramente nasconde qualche segreto.
Dopo aver salutato questi cari e preziosissimi amici, arriva il momento di presentarsi di nuovo sotto il palco, perché sale per l’esibizione una delle artiste da noi più amate in assoluto nel panorama “Eurodance”, la magica Silvia Coleman. E definirla magica non è esagerato !! Perché davvero, soprattutto a cavallo della metà degli anni ’90 ha sfornato un disco più bello dell’altro questo progetto. Bisogna fare i complimenti innanzitutto ai musicisti e compositori di questi brani, ma poi anche alla cantante. Il risultato finale è davvero eccelso, soprattutto in produzioni come “Feeling now the music” (che purtroppo stasera non ha cantato, ma il suo repertorio è vasto, forse non poteva cantare tutto in termini di tempo). Invece, ci delizia con pezzi veramente TOP del suo repertorio, a cominciare da “ALLRIGHT”, il successo a cavallo tra il 1993 e 1994, uno dei più ballati in assoluto. Di questo poi, quanti remix sono usciti in vinile. Ma l’emozione più forte arriva senza dubbio quando ci recita i suoi due cavalli di battaglia, prima “TAKE MY BREATH AWAY”, un disco dolcissimo, con una melodia dolcissima e malinconica, che prende dritto dentro, senza mezze misure, conquista dal primo ascolto. Poi l’ancora più famosa “ALL AROUND THE WORLD”, che è uscita prima, non meno bella, presente in compilation cult come la DISCOMANIAMIX 5 dell’estate 1994 che ancora conservo in cassetta. Davvero mi ha toccato nel profondo, nel momento del mix tra queste due canzoni. L’interpretazione della cantante, poi, è stata superlativa. La voce che ha tirato fuori dal microfono, è stata superlativa. Ci ha fatto veramente emozionare tutti, anche la Katya, Lady Shamiira, che dovrebbe essere colei che ha vissuto di più questi momenti, a continuo contatto con questi artisti, ma anche lei si è emozionata tantissimo, me lo ha detto alla fine della serata. Per fortuna anche con lei abbiamo avuto l’opportunità di scattare foto, e la serata non sarebbe stata la stessa altrimenti. Per fortuna che tutti, e dico proprio tutti questi artisti, sono gentili e disponibili, del resto è la 90 IS MAGIC. Solo qui può succedere tutta questa magia.
Forse per me arriva adesso il momento più bello musicalmente della serata, perché ci immergiamo nella Eurodance, ma non quella proprio conosciutissima, ma quella un pochino più di repertorio, come Sandy “Bad boy”, i Netzwerk, The summer is magic, Scatman. Tante, tante meraviglie arrivano dalla consolle.
E proprio dopo questo momento ci sta a pennello la performance dell’ultimo grande artista di questa sera, il maestro Einstein Dr Deejay. Chiamarlo maestro non è esagerato, data la sua esperienza e dimestichezza con le tastiere (chiamate anche organi all’epoca). Peccato che a volte la nebbia lo celava un po’, ma tutto quello che vediamo è autentico. I giochi di suono sono veri, reali, realizzati in diretta senza preparazione, tutto live.
Si parte naturalmente con ELEKTRO WOMAN, per poi ascoltare anche AUTOMATIC SEX, i dischi che lo hanno fatto conoscere, oserei dire, dappertutto. E non è un caso che alla fine della sua esibizione, oltre alle foto di rito, ci sia parecchia gente che si presenta davanti a lui con cd e vinili da farsi autografare. Sono dischi preziosissimi. Soprattutto, esiste anche un suo album intitolato “THE SHADOW AND THE PLANET”, più facile da trovare in vinile, estremamente difficile da trovare in cd. Non dico che sia rarissimo, però è un gran bel pezzo da collezione. E la preziosità dell’album è valorizzata anche dalla bellezza dei suoi pezzi, se ne potrebbero citare tanti come SPACE BUBBLE, BACK FROM GALACTICA, non potevamo sentirli tutti stasera.
Ad un certo punto, vengo chiamato in consolle a fare una foto insieme a Max Zuleger, in quel momento ho la meravigliosa opportunità di presentare a tutti il sito danceanni90. Anche se questo era già successo in passato, è davvero un’emozione, soprattutto per me, con il carattere un po’ timido e chiuso. So che il pubblico in quel momento fa fatica a vedermi, però l’importante è che mi senta, che senta quello che ho da trasmettere.
Ed è come di consueto con lo spazio Dream Progressive, e poi con la musica italiana, che progressivamente ci avviamo verso la conclusione della serata, stavolta terminata un po’ prima rispetto al solito, verso le 3,30. Noi come al solito siamo rimasti fino alla fine. Molto divertenti e belli anzi, i momenti in cui siamo rimasti solo i più fedeli e tutta la gente se n’è andata via. C’è ancora Lara, con cui finalmente posso fare una bella foto senza la nebbia che c’era prima. Posso finalmente ringraziare come si deve i due Dj per l’ottimo lavoro. C’è spazio ancora per momenti esilaranti, come quel momento in cui abbiamo fatto la foto tutti insieme davanti a un fotografo ormai esausto, a cui cantavamo a gran voce “SE NON FAI LA FOTO, NOI NON CE NE ANDIAMO”, che in realtà è ripresa dal coro “se non metti l’ultimo (disco), noi non ce ne andiamo”. Momenti davvero di spensieratezza, di felicità, in cui i problemi quotidiani appaiono ancora lontani. Anche se sappiamo bene che da lì a poco sarebbe finita, riusciamo a sorridere e a goderci il tipico dopo serata. Purtroppo alcuni amici come Nuelle sono già andati via, ma del resto era difficile trovarsi di nuovo, c’era tantissima gente, come è giusto che sia per una 90 IS MAGIC.
Il personale del locale ancora una volta in un atto di gentilezza ci tira giù lo striscione, e ce lo avvolge. Uno striscione che questa sera non è mai caduto per fortuna.
Questa serata si distingue anche per l’estrema comodità dei posti.. il fatto di avere la camera solo al piano superiore dà quasi la sensazione di essere a casa. Nonostante abbiamo consumato energie, siamo euforici ma abbiamo anche bisogno di un po’ di riposo, il letto è veramente vicino. Davvero bello coricarsi con una soddisfazione così grande addosso. Solo in queste occasioni può succedere.
La mattina dopo ci svegliamo con il sole e un’atmosfera limpida. Temperatura ottimale. Iniziamo come anche la volta scorsa il viaggio di ritorno verso le 12, dopo aver concluso le pratiche con l’albergo e ringraziato tutti. Un viaggio caratterizzato solo ed esclusivamente dai nostri megamix Novantescion, dai pezzi più forti e più attinenti con lo spirito della serata appena vissuta. Un lungo viaggio, contornato nella seconda parte anche dal brutto tempo che, diciamo, da Brescia a Milano ha caratterizzato il nostro tragitto. Ma a dei veri novantici tutto questo non spaventa, tant’è che abbiamo voluto lo stesso provare la nuova autostrada da Brescia a Milano (e devo dire che ci abbiamo guadagnato in termini di traffico, molto più scorrevole). Peccato però che a Milano abbiamo dovuto attaccare il navigatore per non perderci, e invece di farci prendere le circonvallazioni, ci ha fatto fare praticamente tutto il giro del centro, ma non fa niente, non c’è nessuno che ci corre dietro. Poi, arrivati a Milano verso le 17 nello stesso punto dove un giorno prima ci siamo trovati, abbiamo anche intenzione di prenderci come da tradizione il gelato da Massimo, vicino dove lavoriamo io e Stefano, esattamente come avevamo fatto la volta scorsa con Gilberto The Big G. Purtroppo questa volta capita in un giorno festivo, è pur sempre il 1 maggio, anche la gelateria Massimo ha il giorno di ferie. Così, ci salutiamo e ci abbracciamo alla fermata della metropolitana.
Giusto il tempo di telefonare per rassicurare il papà, poi anche io mi incammino da solo per l’ultima tratta Milano Torino, in assoluta tranquillità, certo a questo punto la stanchezza un po’ si fa sentire, ma viene celata dai bellissimi ricordi freschi delle avventure appena trascorse.
Ancora una volta, ho deciso di descrivervi quest’esperienza nel modo più dettagliato possibile, anche a costo a tratti di risultare prolisso, solo perché non volevo che si perdesse neanche un minimo particolare di questa esperienza. Per diverse ragioni, questa esperienza con il passare degli anni sta diventando sempre più preziosa: la 90 IS MAGIC è un po’ come il vino, più passano gli anni e più diventa buono. Forse perché più passa il tempo, e più ci rendiamo conto di quanto sia indimenticabile questa musica. Assistiamo a quello che propone il panorama attuale, ma ci rendiamo conto di quanto certe musiche siano davvero intramontabili, e direi irraggiungibili. Inoltre, ci rendiamo conto di quanto questa musica abbia fatto e continua a fare per i nostri rapporti interpersonali. Persone così care, come Triack, Andy Life, come Max, Alex, Katya, Nuelle, The Big G, Danielenientepiù (che saluto, aveva lo stesso giorno mega evento a Brescia), non le avrei mai conosciute se non fosse per questa musica. The Big G poi, che è diventato il mio best friend. Io spero che anche coloro che magari non sentano in questo momento fino in fondo l’importanza di questo evento, come la sentiamo noi, ben presto si ravvedano, anche leggendo queste mie righe, di cosa si perdono se non ci sono. Perché tutti noi abbiamo bisogno ogni tanto di rifugiarci in qualcosa che sicuramente ci procura soddisfazione, ed una soddisfazione profonda, non di quelle momentanee. Quindi, appuntamento alla prossima data targata 90 IS MAGIC sempre più carichi.
-- :: THE ITALIAN SUPEREURODANCER :: --